Morbo di Hodgkin

Donna, destrimane, 25 anni
(Ottobre 1993) Mia moglie ha avuto durante l’adolescenza un fidanzato che la tradiva. La relazione fu interrotta da lei all’inizio del 1990.
Nell’autunno del 1990 ci siamo conosciuti e abbiamo iniziato a frequentarci. Ci fidanzammo nel dicembre del 1991 e in agosto del 1992 ci siamo sposati. L’8 agosto del 1993 è nata sana la nostra prima figlia.
E’ da notare a margine che mia moglie aveva un rene grinzo e che la gravidanza era stata ritenuta a rischio dagli specialisti. Per questo le venne riconosciuta in anticipo il sussidio per maternità.
Nell’autunno del 1993 Manuela notò un nodulo alla spalla destra e andò dal medico di base (nostra figlia aveva 6 mesi). Questi la indirizzò allo specialista che le analizzò il nodulo riscontrandone un tumore ai linfonodi (Morbo di Hodgkin).
Fu operata e fece la chemio e la radioterapia (allora non sapevamo nulla della Medicina Germanica®, PURTROPPO).
La spiegazione secondo il dottor Hamer:
i linfonodi ingrossati sono la fase di guarigione di un „leggero conflitto di autosvalutazione”. Siccome mia moglie è destrimane ed era interessata la spalla destra, il contenuto conflittuale era: “non essere un buon partner”.
Ha patito una DHS di “non essere una buona partner“ per via del tradimento del suo ragazzo. Ha risolto questo conflitto quando ha conosciuto me e quando è nata nostra figlia. Allora è iniziata la fase di guarigione con l’ingrossamento dei linfonodi della spalla destra, che la medicina accademica definisce Morbo di Hodgkin (tumore dei linfonodi).
Non si può immaginare che periodo è stato, il vivere sempre con la paura se si sopravviverà al cancro, se i valori del sangue sono a posto, se sarà necessario un altro ciclo di chemio... E tutto questo da mamma di una neonata che ha bisogno di tutta l’attenzione della sua mamma.
Annotazione di Pilhar:
Nella fase attiva il linfonodo necrotizza (fa buchi) cioè si raggrinza, non fa male e non si nota. In questa fase attiva si forma però una massa conflittuale.
Nella fase di guarigione il linfonodo si riempie di nuovo per mitòsi (divisione cellulare) e rigonfiamento con l’aiuto dei batteri. Adesso, nella fase di guarigione il linfonodo dà dolori e viene notato.
Il 90% dei pazienti in fase di guarigione corrono dal terapeuta, perchè la fase attiva è passata per lo più inosservata. E questi terapeuti “terapizzano” proprio questa fase di guarigione.
Nella Medicin(ic)a vige il dogma: “eccessiva divisione cellulare = maligna = cancro!”
La chemio ha un effetto fortemente simpaticotonico, quindi contro la fase di guarigione vagotonica ed “ha successo“ contro i linfonodi ingrossati.
Ci sono tre tipi di cancro dove la chemio ha „successo“: - tumore dei linfonodi – leucemia – cancro die testicoli
Tutti e tre sono fasi di guarigione di SBS diretti dal midollo cerebrale!
http://www.germanische-heilkunde.at/

Stampa Email

Cosa dire di noi

Chi sono gli amici del Piccolo Principe è presto detto: “Oggi più che mai la nostra cultura ci porta continuamente a delegare le nostre scelte per quanto riguarda la nostra salute.......per questo evento c'è il medico. E così anche per la parte spirituale......c'è il prete, e la parte economica......c'è il commercialista e così via. Facciamo sempre più fatica a scegliere per la nostra vita o peggio ancora crediamo di scegliere quando invece non abbiamo sufficienti informazioni per poterlo fare.


AMICIDELPICCOLOPRINCIPE.COM

via Firenze, 33080 Porcia PN - Italia

+39 0422-85.02.03

+39 348-51.61.396

info@amicidelpiccoloprincipe.org


Prego, sentitevi liberi di contattarci!

Come trovarci?